12.10.08

Marmellata di more

Dove sono finita?! finite le ore di connessione lenta come un macinino vi scrivo dalla mitica adsl del finn! Il finn è a giocare l'ennesima partita, ma io stavolta non sono andata a fare il tifo... cosi vi racconto di ieri e della mitica marmellata, prodotta in collaborazione col simpatico toporatto.Anche questa settimana non sono tornata a casa, mi sono svegliata tardi, e con la voglia di andare a raccogliere le MOOOREEEE!!! che relax... mi sto disintossicando.... :)
Dunque non ci siamo alzati di buon ora per la raccolta, ma siamo andati sul Gran Sasso con un caldo quasi estivo a passeggiare per sentieri raccogliendo e mangiando more...
anche il finn-cittadino si è divertito, nonostante i ragni e la paura dei serpenti... già perchè tra le cose che abbiamo in comune c'è la drammatica "paura dei ragni"... :( pensate che in macchina mentre ero comodamente seduta a lato passeggero me n'è sceso uno dal tettino appeso alla sua ragnatela... dramma sfiorato!
Abbiamo raccolto a fine mattinata solo 800 g di more! Ma questo anche perchè due settimane fa il toporatto ci aveva preceduto, facendoci la strada tra i rovi (grazie!) e pigliandosi le more piu succulente!!!

Come riconoscere le piante delle more, o meglio, i Rovi!?
Si presenta come pianta arbustiva perenne, appartenente alla famiglia delle Rosacee, provvista di spine arcuate, come abbiamo avuto modo di sperimentare. La fioritura (bianca o rosa) compare dalla fine della primavera al principio dell'estate. Il frutto commestibile è composto da numerose piccole drupe, verdi al principio, poi rosse e infine nerastre a maturità (mora). Il frutto è maturo tra agosto e settembre, il gusto è variabile da dolce a acidulo. Buuuuuoneeeee!!!! Il frutto, annoverato tra i frutti di bosco, ha discrete proprietà nutrizionali con marcata presenza di vitamine C e A. Cento grammi di more fresche contengono infatti 52 kcal, 0,7 gr di proteine, 0,4 gr di lipidi, 12,8 gr di glucidi, 32 mg di calcio, 0,6 mg di ferro, 6.5 er (equivalente in retinolo) di vitamina A, 21 mg di vitamina C.

MARMELLATA di MORE

Ingredienti:
  • more
  • zucchero (metà del peso delle more)
Nel mio caso 800 g di more, 400 g di zucchero. Come procedere? sciacquare velocemente le more nell'acqua per eliminare la polvere, scolarle e metterle in una pentola insieme allo zucchero. Cuocere a fuoco lento per circa un'ora dall'ebollizione. Nel mio caso ci sono voluti 45 minuti perchè le more erano pochine. Cmq basta fare la prova: fate cadere una goccia di marmellata sul piatto e capovolgetelo... se la marmellata rimane ben ferma è pronta! Mettetela nei vasetti e fateli bollire ben ricoperti dall'acqua per 10 minuti. Lasciateli nell'acqua e il giorno dopo toglieteli, quando cioè saranno freddi!
Ora io non amo la marmellata con i pezzi di frutta, perciò
dopo circa 5 minuti che avevo messo il tutto sul fuoco e il tutto era acquoso, ma non ancora caldissimo ho frullato le more col frullatore ad immersione. Questa consistenza, rubata al toporatto, mi piace proprio!

26.10.2010 Con questa ricetta partecipo al bel contest " le mani nella marmellata" indetto da Il luppolo selvatico!!!

2 commenti:

  1. Che bella e buona.
    Anche tu in fase "marmellate"?
    Sto già pensando di regararne a Natale.

    RispondiElimina
  2. che meraviglia!!!
    E una delle mie preferite...ma è cosi difficile trovare le more!!

    RispondiElimina


Back to Top